DEDICATO AI GIOCHI DI RUOLO D'ISPIRAZIONE TOLKIENIANA 

 

men?-->

gdr / download

tolkien

TAVERNA

rubriche

LA CREW

info

SOTTOmen?-->

AVVENTURE & CO. INCONTRI

HUMOR

PG & CO. CHI SIAMO

 

-:= CHI SIAMO =:-

...:: Ultimo aggiornamento: 15-03-2012 ::...

 

Un giorno, nel lontano ottobre 2000, decisi di mettere on-line alcune pagine HTML contenenti alcune (poche) informazioni sulle avventure del mio gruppo di gioco (il sito si chiamava "Our GiRSA crew"). Lo scopo era unico e semplice: permettere ai miei giocatori di usufruire del materiale che di volta in volta utilizzavamo durante le nostre partite (riassunti, descrizioni, lettere, ecc...) in modo da fare un "ripasso" ogni volta che ne avessero avuto voglia (o bisogno). I contenuti, quindi, erano minimi e riservati esclusivamente al mio gruppo di gioco.

Col passar del tempo, per? la quantit?di pagine aument?in maniera inaspettata e, strano ma vero, alcuni visitatori cominciarono a scrivermi delle e-mail per manifestare la loro "solidariet?quot; di giocatori di GiRSA. Tra questi compariva un certo Marc di Celano (AQ).

 

Spinto dal bisogno di pi?spazio e di maggior visibilit? nel settembre 2001, spostai tutto il materiale sul pi? appropriato server di "GdR.net", aumentando i contenuti e rivoluzionando l'impaginazione (cambiando inoltre il nome del sito in "Rome GiRSA crew"). Ottenni un discreto successo ed il numero di persone che cominciavano a scrivermi regolarmente aument? Tra i molti spiccava il nome di Manuel di Porto Torres (SS).

Oltre al materiale disponibile per il download, misi on-line alcuni servizi tra cui un Forum ed una Chat. Questo permise agli assidui frequentatori di fare conoscenza tra loro e di scambiarsi opinioni e consigli sul GiRSA e su Tolkien.

Il numero di amici aumentava sempre di pi?...

 

Uno dei passi pi?importanti venne fatto nell'aprile 2002, in occasione dell'adesione del nostro sito al progetto "Toor.it". In quell'occasione cambiammo nuovamente indirizzo e server. Ottenemmo molto pi?spazio e visibilit?e inoltre ci venne offerto un ottimo servizio di Forum. Grazie a quest'ultimo la comunit?si espanse notevolmente, il materiale disponibile per il download si moltiplic?e il numero di visitatori crebbe esponenzialmente. Importantissimo fu il contributo, oltre che dei sopraccitati amici, di Fausto (aka Northman), Valerio aka "Zio Klint", Angel aka "Valandur", Tiziano (aka Lord T. Einiks), Max aka "Endik", Lorenzo aka "Martino", Fabio aka "Napo", Emilio aka "Radek", Monfa, ecc...

 

Nel febbraio 2003 sono stato invitato dal Prof. Franco Manni ad un convegno dedicato a "Tolkien e la Terra di mezzo" per intervenire (in qualit?di relatore) alla tavola rotonda dedicata ai film di Peter Jackson. Insomma ... era il segno che cominciavamo ad avere una certa "visibilit?quot;.

 

Nel novembre del 2003 abbiamo fatto il grande passo: ho acquistato un dominio e registrato, finalmente, il sito ufficiale del "GiRSA crew". Lo scopo ?sempre lo stesso: radunare sotto un unica comunit?tutti gli appassionati dei giochi di ruolo ispirati al mondo di Tolkien.

 

Nel marzo del 2004 sono stato nuovamente invitato alla terza edizione del Convegno di Brescia (organizzato da "Endore" e "Yavin4") dedicato al Prof. Tolkien e alle sue opere (anche stavolta in qualit?di "relatore", alla tavola rotonda dedicata ai film di Peter Jackson).

 

Il giorno 8 maggio 2005, ad Avezzano (AQ), e precisamente nel locale "Il Moscardino", ?avvenuto UN EVENTO: il Primo Vero Grande Raduno del "GiRSA crew"! Ecco l'elenco dei partecipanti: Valerio aka Klint (Avezzano - AQ), Max aka Endik (Avezzano - AQ), Fabio aka Napo aka Taurnil (Avezzano - AQ), Emilio aka Kedar aka Radek (Avezzano - AQ), Marc aka Ned aka Mumak (Celano - AQ), Manuel aka Ossian (Porto Torres, SS), Fausto aka Northman (Sassari), Lorenzo aka Martino (Canonica d'Adda - BG), Angel aka Valandur (Roma), Tyrande aka Micaela (Roma), Gianfranco aka Maraudja (Roma), Sara aka Elyanna (Roma) e Geko (Roma).

 

Nell'autunno del 2005 abbiamo avuto l'onore di veder pubblicata una nostra avventura per GiRSA (scritta da Valandur con la mia collaborazione) sulla rivista tolkieniana "Endore".

 

Il 9 settembre 2006 abbiamo organizzato un torneo nazionale di GiRSA che si ?tenuto al Green Park Hotel di Tortoreto Lido (TE) a cui hanno partecipato 20 giocatori provenienti dalla provincia de L'Aquila, di Ascoli Piceno, Roma, Chieti e Brescia!

 

Nell'inverno del 2006 la rivista tolkieniana "Endore" ha pubblicato un'altra nostra avventura per "GiRSA" (scritta da Ossian con la collaborazione del sottoscritto).

 

Il 26 maggio 2007, nella splendida cornice del confortevole Green Park Hotel di Tortoreto Lido (TE), abbiamo organizzato il Secondo Torneo Nazionale di GiRSA, "Kings of crew 2007".

 

Nell'autunno del 2007, sul numero 10 della rivista Tolkieniana Endore, viene pubblicata la nostra terza avventura per GiRSA ("Il castello dei Grifoni", scritta da Ossian con la collaborazione del sottoscritto).

 

Nel gennaio 2008 un altro importantissimo passo avanti: nasce il sito ufficiale del "Kings of crew" (koc.girsacrew.it) , il torneo nazionale promosso dal "GiRSA crew".

 

Il 26 aprile 2008, nellla "Taverna del drago fumante", a Soncino (CR), si ?svolta la terza edizione del "Torneo Nazionale di GiRSA: Kings of crew 2008"! Un successo al quale hanno partecipato quasi 50 persone!

 

Nel marzo del 2009, sul numero 11 della rivista Tolkieniana Endore, viene pubblicata il "modulo avventura" intitolato "Il debito di Arvedui", realizzato da Manuel aka Ossian e Valerio aka Klint (e con la collaborazione di Geko) ... un'imperdibile produzione "GiRSA crew" (che non ha nulla da invidiare ai moduli pubbicati anni or sono dalla "ICE")

 

Il 2 maggio 2009, presso "La Taverna del drago fumante a Soncino (CR), abbiamo organizzato il quarto torneo nazionale di GiRSA: "Kings of crew 2009" ... un evento che ha coinvolto 50 partecipanti da tutta Italia!

 

Nel maggio 2009 il quotidiano "La Provincia" ci dedica un articolo in occasione del "Kings of crew 2009".

 

Nel marzo 2010, sul numero 12 della rivista Tolkieniana Endore, viene pubblicata "La Profezia", un avventura per "GiRSA" scritta da Geko, Ossian e Valandur.

 

Nel maggio 2010 il quotidiano "Il Sole 24 ore" cita il "Kings of crew 2010" in un articolo!

 

L'8 maggio 2010, presso "La Taverna del drago fumante a Soncino (CR), abbiamo organizzato il quinto torneo nazionale di GiRSA: "Kings of crew 2010" ... un evento che ha coinvolto oltre 60 partecipanti da tutta Italia!

 

Nel dicembre 2010, sul numero 13 della rivista Tolkieniana Endore, viene pubblicata "Il Serpente del Sogno", un avventura per "GiRSA" scritta Geko e Ossian.

 

Il 7 maggio 2011, presso "La Taverna del drago fumante a Soncino (CR), abbiamo organizzato il sesto torneo nazionale di GiRSA: "Kings of crew 2011" ... un evento che ha coinvolto oltre 70 partecipanti da tutta Italia!

 

Fine 2011, inizia la collaborazione con la Societ?Tolkieniana Italiana: Geko si occupa di scrivere alcuni articoli per la pubblicazione della STI "Terra di Mezzo".

 

Nel gennaio 2012, sul numero 14 della rivista Tolkieniana Endore, viene pubblicata "L'ultimo Re", un avventura per "GiRSA" scritta Geko e Ossian.

 

Il NOSTRO Web Ring  (dedicato ai siti Tolkieniani italiani) conta numerosissimi affiliati.

 

Siamo gemellati con moltissimi siti dedicati ai GdR e a Tolkien.

 

La rivista "Kaos on-line" ci ha omaggiato di due recensioni (http://www.kaosonline.it/kaos.asp?s=14&k=1&id=316 e http://www.kaosonline.it/kaos.asp?s=10&k=1&id=2186).

 

Nel corso di tutti questi anni abbiamo organizzato, in diverse regioni d'Italia, molti incontri (a scopo ludico e non) tra amici sardi, abruzzesi, bresciani, romani, lombardi, ecc ... 

 

La nostra "news-mail" conta 450 contatti, il nostro Forum ha 180 iscritti ed il nostro sito ?ricchissimo di materiale: schede, avventure, tabelle, racconti, regole, mappe, saggi, recensioni e tanto altro.

 

... e la cosa bella ?che non abbiamo intenzione di fermarci!

 

Potete trovare ulteriori dettagli (e resoconti) su tutti questi eventi nelle varie pagine del sito (sopratutto nella sessione "Crew").

Ci sarebbero moltissime altre cose da raccontare e forse un giorno lo far?... per ora lascio la parola ai miei soci.

Geko

 


 

Marc aka "Ned" (aka Mumak) -=- Tiziano aka Lord T. Einiks -=- Max aka "Endik" -=- Angel aka "Valandur"

-=- Valerio aka "Klint" -=- Fabio aka "Napo" aka "Taurnil"  -=- Manuel aka "Ossian" -=-

 

 

Messaggio inserito da Marc aka "Ned" (aka Mumak)

16/12/2003 19.48

 

Our girsa crew
poi
rome girsa crew
poi
girsa crew
 

l'evoluzione del nome inizia a delineare che cosa ?successo o sta succedendo, magari un giorno si chiamer?"World GiRSA crew" e accoglier?tutti coloro che, come noi, semplicemente, hanno una passione in pi?degli altri.
cos'?per me il "GiRSA crew"?
allora, bisogna prima capire chi sono io:
un ragazzotto di 30 anni con una voglia smodata, sin da quando ne avevo molti di meno, di far parte di una compagnia di amici. Il GiRSA ? riuscito in un modo o nell'altro a farmi crescere mantenendomi adolescente (leggo in queste pagine di ragazze di 12 anni che giocano al GiRSA e sorrido). Una volta, quando un certo Carlo se ne part? fin? tutto, poi arriv?una certa, curiosa, Francesca, ed io convinsi lo Zio (Valerio "Zio Klint" Salvini ndGeko) a ricominciare con persone nuove a cui si aggiunse qualche vecchietto (vero Napo?). da l?in poi fu un crescere inarrestabile, saranno passate almeno 50 persone sui tavoli delle nostre case, ma ormai sono rimasti solo quelli che ci credono davvero.

Il "GiRSA crew" ?un poco come ricominciare. Una volta abbiamo deciso di crescere, un'altra volta siamo stati interrotti mentre crescevamo, ma stavolta nulla potr?fermarci, centinaia passeranno su queste pagine ed alcune decine si fermeranno davvero, come ?successo a noi.

Da parte mia sono contento di aver fatto la mia parte. La prima volta che chiacchierai con Geko sul forum capii di averne trovato uno come me e come i miei amici, ?per questo che dopo averli informati essi si sono trovati cos?bene, perch?qui dentro siamo tutti un poco simili l'uno all'altro.

Tutti noi parliamo delle nostre avventure come se accadessero sul serio.

Geko, io e te dobbiamo farci un test del dna
potremmo avere una sorpresa

w il "GiRSAcrew"

Messaggio inserito da Tiziano aka Lord T. Einiks

16/12/2003 19.25

 

Vediamo un po' . . . il "GiRSA Crew" ?una gran figata!!

Beh . . . che io abbia a cuore gli scritti di Tolkien sulla Terra di Mezzo e che questi mi siano serviti molto durante la mia maturazione come persona, QUESTO E' INDUBBIAMENTE VERO!
Che il GiRSA faccia PESANTEMENTE parte della mia crescita sociale, perch?mi ha guidato in tutti i sensi nel gestire qualsiasi tipo di rapporto interpersonale, pure QUESTO E' INDUBBIAMENTE VERO!!

Cos'?quindi il "GiRSA crew" per me?
Beh . . . direi un'ulteriore "mezzo" per crescere con altre persone con le quali non mi sarei mai potuto confrontare altrimenti; aggiungerei GRANDI PERSONE.

Confrontarmi quindi con gente, che bene o male per anni ha fatto il mio stesso percorso; gente che capisce bene cosa vuol dire gruppo e compagnia, e che conosce soprattutto il valore del VOLER COSTRUIRE QUALCOSA INSIEME.

Poi non ?da sottovalutare la soddisfazione del poter aiutare altri Master o giocatori, nel far crescere la loro esperienza di compagnia di GDR nel migliore dei modi . . .

Buon Cammino . . . ?un saluto che non ?mai detto a caso :)

Messaggio inserito da Max aka "Endik"

18/12/2003 13.08

 

Commovente, molto commovente!
Le vellutate parole di Marc hanno rinnovato la passione che noi tutti abbiamo per questa "congrega di pazzi". S? perch?questo siamo, dei pazzi furiosi. Il mondo ci guarda e ci giudica, ma il bello ?che a noi non ce ne po' freg?de meno...

Sono ormai tre anni che pazziamo su queste pagine, interventi discussioni, risate e litigate... tutto per un unico sopo, manifestare ad altri la nostra passione.

X i nuovi:
Vi invito caldamente a partecipare, non ve ne pentirete, ?la promessa di un Nano!

Messaggio inserito da Angel aka "Valandur"

18/12/2003 18.49

 

Dialogo in ufficio, mentre stavo leggendo i post sul Forum:

Collega: ...che stai a fa?
Angel: mi sto leggendo dei post su un forum al quale sono iscritto?
Collega: e di che si tratta?
Angel: ?un forum di appassionati di GdR, riferiti soprattutto a Il Signore degli Anelli...
Collega: a me mi pare una cazzata...
Angel: lascia stare, prendi un bel respiro, arieggia ben bene il vuoto che hai in testa e poi ritorna a lavorare, che ?meglio...

Saluti

Valandur
Che la Luce brilli sul vostro cammino

Messaggio inserito da Valerio aka "Klint"

23/12/2003 17.32

 

IL TRAVAGLIO DI GEKO

E' chiaro che tutto successe quando Ned conobbe Geko, l'inventore del sito, e Geko gli propose di collaborare anche con Angel ed Elmore, e Klint se ne ebbe a male. Ned non aveva mai lavorato con lui, aveva lavorato solo con Klint, e questo Endik lo sapeva, eeh se lo sapeva, lo sapeva e lo arguiva, eeh se lo arguiva, lo arguiva e lo supponeva, eeh se lo supponeva, lo supponeva e lo presagiva, eeh.
Napo conobbe Klint ancor prima di lavorare con Ned ed Endik, e ci?Geko lo immaginava, e se ci?lo immaginava voleva dire che ci?lo presagiva, e se ci?lo presagiva voleva dire che ci?lo presentiva, e se ci?lo presentiva voleva dire che ci?lo intuiva, e se ci?
Kedàr lavorava in un grande caff?del centro, e Farah, tutte le mattine, gli faceva trovar pronte pinne, maschera e boccaglio. Gindik invece, che era maniscalco, quei pochi soldi che faceva erano fatti suoi dove li metteva, certamente non in scarpe.
Questo a Geko non sfagiolava, e se non sfagiolava non sfagiolava (totalino sfagiolamenti: tre). Geko solo allora prese il capo e cap? scapp?di casa e dopo un lungo travaglio torn? Allora gli chiesero dove fosse stato tutta la notte, e lui dopo un lungo travaglio rispose; subito dopo lo mandarono a cena senza dormire: lui s'addorment?e lo picchiarono. Dopo un lungo travaglio pianse.
Da allora Geko non fa pi?niente senza un lungo travaglio.
Lui, che era sempre stato ottorinoceronte in uno zoo con sette rino; lui, che la prima volta che baci?un nano disse: "sa di tappo"; lui, che riusciva a fare l'autostop solo con il medio, e pi?che passaggi prendeva sberle; lui, che credeva che le balle fossero bugie che stanno nelle mutande.
A quel punto cheffare? Dove andare? Cheppensare? Telefona a Tizio, telefona a Caio, trova occupato perch??al telefono con Sempronio, chiedi in giro, parla con uno, parla con due, esci con tre, vai a sinistra, vai a destra, torna indietro, sbatti contro un platano, non ci sbattere, lui finisce sotto un'auto ma invece di fare il ferito comincia a fare il meccanico.
Quale soddisfazione maggiore per lui che inventare il motore a scoppio e, dopo averlo messo in moto, notare con una punta d'orgoglio che non ? scoppiato? Quale delusione invece quando, poco dopo, si cav?un occhio con la punta d'orgoglio!
Approd?comunque al motore vero e proprio. Questo aveva ben pi?di quattro tempi, e cio? accensione, scintilla, scoppio, soccorso, ambulanza, fuga, arrivo, scarico e camera di rianimazione.
Era fatto di ghisa anodizzata (cio?con una corda di metallo) ed era composto da un verricello a forma di Indianapolis che trainava un ingranaggio a pista sferica elicoidale (di quelli che comunque li tocchi ti fai male). Al posto dei pistoni, va detto, c'erano due stantuffi che invece che su e gi?andavano qua e l? e creavano una spinta propulsiva all'esterno pari alla forza lavoro di mille api regine prima della caduta della monarchia e quindi con un grave problema sociale.
L'assale che conduceva dal pignone all'albero del cambio era a gomito, quindi capace di farsi spazio in ogni situazione; e la boccola sottostante a becco d'asino, per diminuire l'attrito con le due valvole della testa che erano a seno di farfalla.
Altra curiosit?era che il cambio a coppia era privo di figli, ma dotato di bilanciere multiplo a papussa per un migliore bloccaggio e una maggiore comodit?del piede.
Il filo del gas era collegato con la bombola di casa, quindi era della lunghezza della strada che si intendeva fare e non un centimetro in pi? (e ci?serviva ovviamente anche come antifurto).
I suoi primi esperimenti di motore a scoppio fanno capire come tra meccanica e ingegneria il passo fosse breve, soprattutto se l'inventore aveva le gambe corte come lui.
Capisco che potrebbe sembrare la storia di un uomo agnostico e blasfemore. Invece ?la storia di un uomo povero dentro ma ricco in giardino. Simpatico a suo dire, insomma per tutti bislacco.
Lui sapeva che il nostro corpo ?una macchina perfetta, ma quando vide un tizio trainare una roulotte s'insospett? Erano le ore piccole (e finalmente i nani riuscirono a mettere l'orologio) e dal cielo cadeva Biancaneve.
Va anche detto che la prima volta che vide un piatto di spaghetti pens? alla versione pi?impegnativa del gioco shangai.
Comunque un bel d? che viene dopo il bell'a, il bel b?e il bel c? decise di iniziare una nuova e straordinaria avventura.

Il seguito (se vorrete) alla prossima puntata.
Yawurza.

K.

P.S. - Special thanks to A.B.
Yawurza.

Messaggio inserito da Fabio aka "Napo" aka "Taurnil"

05/01/2004 15.52

 

[...]

era iniziata con qualcuno, che poi ?rimasto, e con qualcunaltro, che poi s'?dato
qualcuno ?andato per et?....
qualcuno si ?proprio trasferito
ne sono passati tanti
e tanti passeranno
?la vita
l'importante ?che ce ne siano sempre molti

Kammate kammate kora kora.......

Messaggio inserito da Manuel aka "Ossian"

25/06/2004 15.40

 

...Quando vuoi sono a disposizione per altre "chiacchierate"?br> Una frase semplice, del mio amico Alessio.

Dove tutto ?iniziato?
Tutto ha un inizio, un bivio che porta un viaggiatore in un luogo piuttosto che in un altro, uno svincolo, un Frodo che decide di non andare a vedere chi sta dando fastidio con voce sibilante al gaffiere, la notte della sua fuga precipitosa, ed evita uno One on One con Khamul. Una navetta che ha “un vecchio codice, ma corrisponde. Do l’ordine di fare fuoco??ed un Darth Vader che dice, dopo un attimo di esitazione “No, la lasci passare. Me ne occuper?personalmente? e L’Impero Galattico che crolla.
Passavo di l?e, sotto forma di una mail del tutto innocente, ho visto materializzarsi al mio fianco una porta, una di quelle a tempo, scorrevoli, una “Sliding Door?che, in quel momento, si apriva su una situazione, piuttosto che su un luogo. Entrare o proseguire? Entrare tra un minuto o subito o tra un anno? Come in Matrix, la stessa porta non si apre mai due volte sullo stesso luogo, nemmeno usando la stessa chiave?

…uno psicologo…o un compagno d’avventura? Due fattori che coincidono: il bisogno di parlare, la voglia di ascoltare…azione…reazione…causalit?
Ecco come ?iniziato e che cosa ?stato (ed ? il "GiRSA crew" per me. Una reazione, una scintilla, ed una generazione a cascata di scenari alternativi. Molto di ci?che ? nella mia vita, nasce dal desiderio di conoscere. Molto di ci?che conosco, nasce da chi me lo mostra. Molto di ci?che capisco ed assimilo, deriva dal modo in cui ragiono con i miei compagni di viaggio.
Il Girsa. Quello ?un divertimento, ma molto speciale. In quegli anni ti cambia tutto. Ti cambia anche se entri a far parte di una squadra di pallavolo, vero Narwain e Northman? Ti cambia se Narwain risponde all'annuncio in bacheca della (allora) piccola Alathil (che folletto che eri, e quante ne sono successe).
Cambia, se vai in Irlanda per 1 anno, o se ti abbracci ad uno scoglio dopo una caduta da 3 metri (di testa). A me ?capitato questo: il Girsa.

 

=_ MAPPA DEL SITO _=

 

=- SITI CONSIGLIATI -=

 

"Girsa crew" non ?stato creato per fini di lucro.

Non ?nostra intenzione infrangere alcuna legge sul "copyright" e per tanto ?vietato riprodurre

il materiale e/o il contenuto presente su queste pagine per scopi commerciali

Tutti i nomi, i marchi e i logo appartengono ai legittimi proprietari.

adidas super star 80s eBay Under Armour UA Speedform Phenom adidas superstar 80s for sale cheap under armour curry kids shoes Nike Free Trainer 5.0 Champs Sports nike free run women Nike Free Eastbay Images of nike magista obra nike free run 5 colorways Images of nike roshe one flower cheap air jordan for sale air jordan future low New Release Stephen Curry Shoes Images of under armour curry 2 New Balance 574 Clearance adidas stan smith discount nike air force 1 flyknit outlet stephen curry one MVP shoes Images of under armour curry one Cheap Air Jordans Free shipping